Event Horizon

Self-portrait of the artist while she is running in an endless tunnel. Several visions of places and situations appear and disappear with rapidity, to finally burst out in a delirium of colors.

titolo: Event Horizon
tecnica: Video e animazione sperimentale
durata: 1’12”
anno: 2009
regia: Maria Korporal
musica: Michael J. Stewart
© Maria Korporal

(un filo … sul viaggio) di Elina Miticocchio

seme il pensiero deposto
una mangiatoia di infinite discese
a prendere aria di sale
seccato vento di pioggia
rarefatta memoria fluttuante
dalle sbarre del letto ondeggia

sponde d’alberi che invadono la strada
tagliano in due il prato soppiantano le ali
a scena aperta mi dispongo al viaggio

dalla radice al miele maturo
verso quel mare che spolvera jodio

figli di braccianti, i volti cotti al sole
le madri a deporre spighe rotte nei grembiuli
un laccio la vita dal mattino al tramonto
aspettano l’alba
si staglia il rosso nella cova dei pensieri
come bicchieri sbeccati in lampi di solitudini
da annegare in un vaso di fiori
dipinto alle pareti, unico incauto desiderio

Elina Miticocchio

Il testo è nato guardando il video “Event Horizon”.

Il blog di Elina Miticocchio: >> elina11.wordpress.com/

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pin It on Pinterest

Share This