Contrapuncti

un libro d’artista di Maria Korporal

– 10 incisioni e 10 testi stampati a mano su carta Hahnemühle
– formato: un triangolo equilatero con un lato di 36 cm.
– edizione: 50 copie, di cui i numeri 1/50 – 30/50 sono raccolti in un libro rilegato a mano con copertina rigida, rivestito in velluto nero. I numeri 31/50 – 50/50 consistono in stampe separate che possono essere incorniciate.
– anno: 1991

Il libro Contrapuncti racconta la leggenda del tuffatore messinese Cola Pesce e dell’imperatore Federico II. Il mezz’uomo mezzo pesce Cola Pesce può rimanere sott’acqua per un tempo quasi infinito e quindi andare alla ricerca dei segreti del mare nelle profondità più profonde. L’imperatore vuole sapere come stanno le fondamenta sottomarine del suo impero siciliano. Promette a Cola Pesce una coppa d’oro per i suoi servizi. Quando il tuffatore riemerge dall’acqua, risponde alla domanda dell’Imperatore su ciò che ha visto: “Niente, nobile signore”. L’Imperatore non gli crede e, ignorando la sua supplica, ordina al tuffatore di scendere ancora più in profondità. La terza e ultima volta Cola Pesce non riemerge più.

Il libro Contrapuncti è composta da due parti: Re Maggiore (l’imperatore) e Re minore (il tuffatore), che iniziano ciascuna da un lato – anteriore o posteriore – e si incontrano nel mezzo. Quindi il libro ha due inizi e nessuna fine. Quando si apre il libro dalla parte Re Maggiore, le pagine triangolari puntano verso l’alto. Le immagini rappresentano forme organiche in cui si riconoscono dei tratti di visi, e sono stampate in caldi colori rosso-marrone e oro (la terra). Le pagine di Re Minore puntano verso il basso e sono in colori blu-verde e argento (il mare). Re maggiore e Re minore hanno ciascuno cinque pagine di testo, in cui la leggenda è citata in altrettante lingue.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.