HearteartH

Flashback’17 Now & After Festival

HearteartH, un video di Sonia Laura Armaniaco aka §vonica e Maria Korporal, sarà presentato come parte di un programma speciale al festival NOW&AFTER’17, Mosca.

Il tema di NOW & AFTER’17 è FLASHBACK’17
La settima edizione del Festival si terrà presso Center of Creative Industries FABRIKA
Dal 5 al 30 luglio 2017
APERTURA: 5 luglio alle ore 20 presso la CCI Fabrika (corsia di Perevedenovsky, 18)
www.now-after.org
www.fabrikacci.ru

NOW & AFTER’17 curator: Marina Fomenko
Quest’anno l’International Video Art Festival NOW & AFTER’17, esamina i risultati intermedi dei primi sette anni e si svolge senza una open call.

“Flashback’17” è uno sguardo sia al passato che al futuro con una la pausa nel presente. Nel 2017 vogliamo ricordare le migliori opere e presentarne la retrospettiva, oltre che mostrare i nuovi progetti dei partecipanti alle edizioni precedenti del Festival. Dopo tutto, un flashback è una deviazione dalla routine per guardare indietro. Quest’anno il nostro pubblico vedrà opere video di 47 artisti russi e stranieri.

l programma speciale di Now & After’17 è costituito dalla retrospettiva degli screenings di CologneOFF Festival (Germania), del Magmart Festival (Italia), IVAHM Video Art Fest (Spagna), Videoformes International Festival of Digital Arts (Francia),Video Art Miden (Grecia), Visualcontainer VideoArt Platform (Italia) e Still Laps Video Art (Francia).

PROGRAMMA SPECIALE
Visualcontainer VideoArt Platform, Collective Shades (Italia)
Curato da Alessandra Arno’

Oggi, nell’era tecnologica condividiamo il senso di appartenenza e comunanza con persone che non abbiamo mai incontrato . L’identità e l’idea di memoria collettiva si fonde in questo senso comune.
Cosa potrebbe succedere se la memoria collettiva indagasse nel profondo le varie sfaccettature di significato?
Ci troveremo davanti ad un panorama subliminale dove l’inconscio esplora il significato più profondo dei sentimenti comuni.
Questa selezione di video vuole indagare l’in-visibile e ciò che rimane costante nel nostro inconscio, mostrando le ombre e le nostre ombre, mappature mentali di luoghi e la mappatura di noi stessi. Significati collettivi, memorie collettive, ombre collettive.
Alessandra Arnò

Video selezionati:
Rita Casdia – Stangliro – 4’10’’, 2013
Katharina Gruzei – Workers leaving the factory (again) – 11’00”, 2012
Elisabetta Di Sopra – Temporary, 5’:00, 2013
Yuri Pirondi + Ines von Bonhorst – Void Shades: London Series – 10:00, 2012
Daniela Di Maro – Migrations, 5’13”, 2011
Di Bernardo Rietti Toppeta – Fisiognomica – 2’40”, 2012
Maria Korporal + Sonia Armaniaco – Heart-Earth – 5’:00, 2013
Chiara Mazzocchi – Human Alienation, 2’00”, 2011
Anita Calà – La Ballata – 4:02, 2013
Patrizia Bonardi – The immobility of tree, 3’11”, 2012

www.visualcontainer.org

 

Breathearth

“Breathearth” – an interactive installation by Maria Korporal.
A video screen shows an initial view of a desolate landscape, dry and barren. The spectators are invited to breathe in a small earth globe, in which has been hidden a micophone connected to the system. With each breath, grass, leaves and flowers appear in the landscape, until they cover the whole ground with colours and life. When the breathing stops, after a short time the vegetation disappears and the landscape turns barren again: the earth needs our breath to stay alive!
Which each new session, other combinations of vegetation appear – it is always a surprise which flowers will be produced by your breathing.

“Breathearth” has been presented in Group Global 3000, Berlin, 8-10th July 2016 as part of the festival HearteartH Berlin Milan 2016 – see also www.heartearth.xyz

Breathearth, a work by Maria (Felix) Korporal © www.mariakorporal.com
Technical details: Raspberry Pi, monitor, small earth globe with encapsulated microphone.

HearteartH – all started from here

“The Flying Sisters” are Sonia Laura Armaniaco aka §vonica and Maria Korporal. HearteartH is their first collaboration: a video made in the summer of 2013.
The concept took life from these two interlocking words: HEART and EARTH, shaping an anagram projecting some kind of spell from where we cannot escape: a destiny – Heart and Earth affect each other permanently.
In the beginning of 2015, the artists decided to open the project to other artists and media makers with a call for artists. The call had a large success and the submitted works were presented and screened in Berlin, Milan and Barcelona in 2015 and 2016.
• see the dedicated website

Our call for artists remains open for our on-line presentations and future events. If you are interested, please contact us:
• heartearthcall@gmail.com

HearteartH on Facebook: www.facebook.com/heartearthcallforartists

HearteartH – works in internet:
Video wall: www.heartearth.xyz/index2.php
GIF animations: www.animatedgifs-call-heartearth.weebly.com
Vimeo channel 1: vimeo.com/channels/heartearth
Vimeo channel 2: vimeo.com/channels/heartearthproject
Soundcloud: www.soundcloud.com/heartearth

Is a dot a black hole?

Il filmato parte da un “flipbook”, un libro animato. Mentre l’artista lo sfoglia, un punto cresce sulle pagine, e prende vita. O è un buco nero? Molti altri punti più piccoli ne escono, volano nel cyberspazio e si trasformano – ma alla fine si perdono in una grande spirale e vengono aspirati di nuovo dal punto nero nel libro.

La musica è di Edoardo Pistolesi Somigli. “Knob-twiddler” nel campo della musica di ricerca, da sempre interessato al legame tra suono e psicologia, attualmente impegnato su studi di frequenze e sequenze audio da applicare in terapie cognitivo-comportamentali nella cura di forme varie di disturbi ossessivo/compulsivi, liberamente ispirati da esperimenti condotti da Jean Piaget negli anni ’40 del secolo scorso.
I suoni di “Is A Dot A Black Hole?” sono stati elaborati tutti sul tracker Renoise 3.0.1_

Fa parte del progetto HearteartH – vedi sito www.heartearth.xyz

titolo: Is a dot a black hole?
tecnica: Experimental video and animation
durata: 2’22”
anno: 2015
concept e visual: Maria Korporal
musica: Edoardo Pistolesi Somigli

HeartBeartH

HeartBeartH is a pantheon of all gods ever created or imagined in human history.
The video starts with the bare earth, a naked stone, on which the images of gods’ faces take form, stone faces, sculpted out of the earth by the humans who speak out the names of the gods. When images and sounds become overcrowded, the stone earth explodes and is reborn out of the reflecting light in a cupola, in which many will recognize the Pantheon in Rome.

Visual & sound by Maria (Felix) Korporal © 2015